Discussione:
Consiglio per host casalingo
(troppo vecchio per rispondere)
Rizio
2011-05-04 14:16:59 UTC
Permalink
Ciao,
che software di virtualizzazione usereste per sfruttare il più possibile le
risorse di un server casalingo con delle macchine virtuali ?

Per farla lunga:
ho un server piuttosto vecchiotto a casa (ML150) su cui gira una ESX3.5 e un pò
di macchine virtuali sopra (6/7).
Ho modificato pesantemente l'ESX ricompilando il kernel per aggiungere il
supporto al raid software e altre cose che mi servivano per fornire servizi in
lan che volevo a prescindere dalle macchine virtuali che ci facevo girare sopra
e aggiungendo anche degli rpm per dei software di cui avevo bisogno.

Ora però ho bisogno di aumentare lo spazio disco della macchina e ho pensato di
mettere su un controller SATA esterno con 2 dischi da 1Tb in raid 1 (Silicon
Image 3512)
Il problema è che, per quanto sia stato attento a prendere un controller già
presente sul kernel 2.4.20 che monta la ESX alla fine non risco a montare il
modulo driver per utilizzarlo.
Lo vedo nella lista delle periferiche rilevate ma non riesco a montare i suoi
dischi, non funziona nè con i suoi driver (per RH 7 o 8) nè con i driver
originali presenti nel kernel ESX.

Premesso questo mi stavo chiedendo se non mi convenisse montare una semplice
Squeeze con un VmWare Server 2.0.2 e reimportare le macchine che mi servono
perdendo in flessibilità ma mantenendo le macchine virtuali che ho già creato e
potendo continuare un minimo a farci i giochini che mi servono per test.

Non ho esperienza con i vari Xen o VirtualBox per questo vi chiedo lumi, secondo
la vostra esperienza quale si sposerebbe meglio con le mie necessità ?

Grazie per la pazienza
Rizio
Cristian "sengo" Mammoli
2011-05-04 14:30:02 UTC
Permalink
Post by Rizio
Ciao,
che software di virtualizzazione usereste per sfruttare il più possibile
le risorse di un server casalingo con delle macchine virtuali ?
ho un server piuttosto vecchiotto a casa (ML150) su cui gira una ESX3.5
e un pò di macchine virtuali sopra (6/7).
Ho modificato pesantemente l'ESX ricompilando il kernel per aggiungere
il supporto al raid software e altre cose che mi servivano per fornire
servizi in lan che volevo a prescindere dalle macchine virtuali che ci
facevo girare sopra e aggiungendo anche degli rpm per dei software di
cui avevo bisogno.
ESXi 4 immagino non ci giri giusto?
VMware server te lo sconsiglio caldamente per le performance (e comunque
è discontinued).

Ti direi libvirt+kvm ma se la macchina è vecchia e non ha le istruzioni
VT l'unica alternativa che hai è Virtualbox
Rizio
2011-05-04 14:43:04 UTC
Permalink
Post by Cristian "sengo" Mammoli
ESXi 4 immagino non ci giri giusto?
Purtroppo si, purtroppo ha dei vecchi Xeon a 32bit e vSphere non và.
Avevo pensato anche solo vSphere 4i però poi non ho la console su cui installare
samba, dhcp, ftp, etc etc etc.... e vedere direttamente i dischi connessi al server
Post by Cristian "sengo" Mammoli
VMware server te lo sconsiglio caldamente per le performance (e comunque
è discontinued).
Si, ho notato però mi sembrava la soluzione meno laboriosa.
Post by Cristian "sengo" Mammoli
Ti direi libvirt+kvm ma se la macchina è vecchia e non ha le istruzioni
VT l'unica alternativa che hai è Virtualbox
Purtroppo non ha nemmeno le VT.

Grazie
Rizio
Fabio
2011-05-05 12:09:22 UTC
Permalink
Post by Rizio
Ciao,
che software di virtualizzazione usereste per sfruttare il più possibile
le risorse di un server casalingo con delle macchine virtuali ?
ho un server piuttosto vecchiotto a casa (ML150) su cui gira una ESX3.5
e un pò di macchine virtuali sopra (6/7).
Ho modificato pesantemente l'ESX ricompilando il kernel per aggiungere
il supporto al raid software e altre cose che mi servivano per fornire
servizi in lan che volevo a prescindere dalle macchine virtuali che ci
facevo girare sopra e aggiungendo anche degli rpm per dei software di
cui avevo bisogno.
Ora però ho bisogno di aumentare lo spazio disco della macchina e ho
pensato di mettere su un controller SATA esterno con 2 dischi da 1Tb in
raid 1 (Silicon Image 3512)
Il problema è che, per quanto sia stato attento a prendere un controller
già presente sul kernel 2.4.20 che monta la ESX alla fine non risco a
montare il modulo driver per utilizzarlo.
Lo vedo nella lista delle periferiche rilevate ma non riesco a montare i
suoi dischi, non funziona nè con i suoi driver (per RH 7 o 8) nè con i
driver originali presenti nel kernel ESX.
Premesso questo mi stavo chiedendo se non mi convenisse montare una
semplice Squeeze con un VmWare Server 2.0.2 e reimportare le macchine
che mi servono perdendo in flessibilità ma mantenendo le macchine
virtuali che ho già creato e potendo continuare un minimo a farci i
giochini che mi servono per test.
Non ho esperienza con i vari Xen o VirtualBox per questo vi chiedo lumi,
secondo la vostra esperienza quale si sposerebbe meglio con le mie
necessità ?
Grazie per la pazienza
Rizio
cambia ferro, solo con i consumi ridotti dei nuovi processori ti ripaghi
tutto in pochi anni...

io ho un server casalingo con un amd dual core 2.3Ghz (con vt), 8Gb,
2x1TB che gira ormai da 4 anni... consumo circa 50w...

certo è un pc e non un server.. ma con un buon ups vai ab. tranquillo
(considernado l'uso domestico)

per ora vmware server su centos.. le performance non sono certo il
massimo.. ma appena ho tempo passo alla virtualizzazione nativa di xen...

ciao
Fabio
Rizio
2011-05-05 13:17:45 UTC
Permalink
Post by Fabio
cambia ferro, solo con i consumi ridotti dei nuovi processori ti ripaghi
tutto in pochi anni...
io ho un server casalingo con un amd dual core 2.3Ghz (con vt), 8Gb,
2x1TB che gira ormai da 4 anni... consumo circa 50w...
Capisco cosa intendi ma alla fine mi rimarrebbe un ML150 bombato di RAM e HD
come fermaporte da 40Kg... mi seccherebbe.

Comunque grazie per il parere.
Post by Fabio
ciao
Fabio
Ciao
Rizio
Davide Bozzelli
2011-05-11 09:14:36 UTC
Permalink
Post by Rizio
Post by Fabio
cambia ferro, solo con i consumi ridotti dei nuovi processori ti
ripaghi tutto in pochi anni...
io ho un server casalingo con un amd dual core 2.3Ghz (con vt), 8Gb,
2x1TB che gira ormai da 4 anni... consumo circa 50w...
Capisco cosa intendi ma alla fine mi rimarrebbe un ML150 bombato di RAM
e HD come fermaporte da 40Kg... mi seccherebbe.
Comunque grazie per il parere.
Post by Fabio
ciao
Fabio
Ciao
Rizio
Se le VM che hai a bordo sono solo delle Linux il consiglio e' di
passare a xen, che con i 32 bit senza vt hanno ancora delle performance
dignitose, ovviamente le vm saranno tutte a 32 bit.


ciao.
Rizio
2011-05-11 10:36:47 UTC
Permalink
Post by Davide Bozzelli
Se le VM che hai a bordo sono solo delle Linux il consiglio e' di
passare a xen, che con i 32 bit senza vt hanno ancora delle performance
dignitose, ovviamente le vm saranno tutte a 32 bit.
Grazie a priori del consiglio.

Il problema minore è che le macchine sono in formato vmware (esx 3.5) ma questo
credo sia risolvibile (anche se non ho ancora cercato nulla).

Il problema maggiore invece è che non voglio un sistema di virtualizzazione
bare-metal. Ho installato una squeeze e stò cercando di installare vmware-server
2.0.2 -senza successo purtroppo per ora.... non si compila :(
Post by Davide Bozzelli
ciao.
Ciao
Rizio
Lorenzo Mainardi
2011-05-11 19:10:44 UTC
Permalink
Post by Davide Bozzelli
Se le VM che hai a bordo sono solo delle Linux il consiglio e' di
passare a xen, che con i 32 bit senza vt hanno ancora delle performance
dignitose, ovviamente le vm saranno tutte a 32 bit.
Macchè Xen, non lo usa praticamente più nessuno, non è più mantenuto ed è
piuttosto complesso da mantenere.
Se non hai le VT e hai tutte macchine Linux la migliore è OpenVZ, ti
permette di creare degli host che condividono lo stesso kernel e quindi
ha un overhead molto basso
Rizio
2011-05-12 08:14:00 UTC
Permalink
Post by Lorenzo Mainardi
Macchè Xen, non lo usa praticamente più nessuno, non è più mantenuto ed è
piuttosto complesso da mantenere.
Se non hai le VT e hai tutte macchine Linux la migliore è OpenVZ, ti
permette di creare degli host che condividono lo stesso kernel e quindi
ha un overhead molto basso
Tieni presente che essendo un ambiente casalingo le esigenze sono molto semplici
però mi piace la semplicità di vmware nel creare e gestire le macchine virtuali.

OpenVZ com è ?

Rizio
Lorenzo Mainardi
2011-05-15 20:21:37 UTC
Permalink
Post by Rizio
OpenVZ com è ?
OpenVZ è un'ottima soluzione di virtualizzazione, ma supporta solo guest
linux.
Perchè non provi Proxmox che è una Debian minimale + KVM + OpenVZ +
un'interfaccia web per la gestione delle VM.
A me piace molto: ha anche l'high availbility anche senza uno storage
condiviso (si basa su DBRD + heartbeat)
Rizio
2011-05-16 07:23:25 UTC
Permalink
Post by Lorenzo Mainardi
OpenVZ è un'ottima soluzione di virtualizzazione, ma supporta solo guest
linux.
Io purtroppo avevo anche delle macchine windows su cui facevo delle prove di
tanto in tanto.
Post by Lorenzo Mainardi
Perchè non provi Proxmox che è una Debian minimale + KVM + OpenVZ +
un'interfaccia web per la gestione delle VM.
A me piace molto: ha anche l'high availbility anche senza uno storage
condiviso (si basa su DBRD + heartbeat)
Me lo segno perchè ne sento sempre di più parlare però il problema rimangono gli
host uindos.

In ogni caso grazie dei suggerimenti
Rizio
Lorenzo Mainardi
2011-05-16 19:36:19 UTC
Permalink
Post by Rizio
Me lo segno perchè ne sento sempre di più parlare però il problema
rimangono gli host uindos.
Con KVM e i driver paravirtualizzati Windows va alla grandissima.
Davide Bozzelli
2011-05-15 20:09:02 UTC
Permalink
Post by Lorenzo Mainardi
Macchè Xen, non lo usa praticamente più nessuno, non è più mantenuto ed è
piuttosto complesso da mantenere.
Xen hypervisor 4.1.0 was released on 25th March 2011
Lorenzo Mainardi
2011-05-15 20:19:14 UTC
Permalink
Post by Davide Bozzelli
Xen hypervisor 4.1.0 was released on 25th March 2011
Ho usato Xen per un po' e da quando sono passato a KVM è tutta un'altra
vita.
Non sapevo di questa nuova release; non si finisce mai di imparare.
Davide Bozzelli
2011-05-16 19:54:11 UTC
Permalink
Post by Lorenzo Mainardi
Post by Davide Bozzelli
Xen hypervisor 4.1.0 was released on 25th March 2011
Ho usato Xen per un po' e da quando sono passato a KVM è tutta un'altra
vita.
Non sapevo di questa nuova release; non si finisce mai di imparare.
Sono d'accordo con te se ho un 64 bit serio e voglio rimanere su una
distro linux: meglio kvm.

Se si vuole uno xen piu' facile da usare si puo' provare citrix
xenserver, che nella sua versione free permette anche di fare live
migration avendo uno storage condiviso.

Una alternativa a proxmox che permette di usare o xen o kvm, ed ha
un failover (sincrono) tramite drbd e' ganeti.

Insomma c'e' solo l'imbarazzo della scelta.

ciaps
Lorenzo Mainardi
2011-05-16 20:17:39 UTC
Permalink
Una alternativa a proxmox che permette di usare o xen o kvm, ed ha un
failover (sincrono) tramite drbd e' ganeti.
Il failover di drbd non è sincrono?
Davide Bozzelli
2011-05-18 07:51:53 UTC
Permalink
Post by Lorenzo Mainardi
Una alternativa a proxmox che permette di usare o xen o kvm, ed ha un
failover (sincrono) tramite drbd e' ganeti.
Il failover di drbd non è sincrono?
Mi pare che le istanze di proxmox per migrarle da un nodo a l'altro
bisogna forzare un resync a mano, ma probabilmente erro.

Tramite l'implementazione di ganeti invece i due "dischi" drbd della vm
posti su due nodi diversi sono sempre sincronizzati.

ciaps
Cristian "sengo" Mammoli
2011-05-18 08:00:17 UTC
Permalink
Post by Davide Bozzelli
Post by Lorenzo Mainardi
Una alternativa a proxmox che permette di usare o xen o kvm, ed ha un
failover (sincrono) tramite drbd e' ganeti.
Il failover di drbd non è sincrono?
Mi pare che le istanze di proxmox per migrarle da un nodo a l'altro
bisogna forzare un resync a mano, ma probabilmente erro.
Se è su DRBD *è* sincronizzato per definizione.

Gianfranco Bartolini
2011-05-13 09:41:05 UTC
Permalink
Post by Rizio
Non ho esperienza con i vari Xen o VirtualBox per questo vi chiedo lumi,
secondo la vostra esperienza quale si sposerebbe meglio con le mie
necessità ?
Scusa ma se ti va tutto bene cosi' com'e' ed il problema e' solo nel far
riconoscere il controller sata esterno, allora cambia controller, no?
Prendi un qualsiasi controller SATA presente sulla HCL VMware e via.
--
Bye
Gianfranco Bartolini
(gianfranco punto bartolini at tiscali punto it)
Rizio
2011-05-16 07:21:34 UTC
Permalink
Post by Gianfranco Bartolini
Scusa ma se ti va tutto bene cosi' com'e' ed il problema e' solo nel far
riconoscere il controller sata esterno, allora cambia controller, no?
Prendi un qualsiasi controller SATA presente sulla HCL VMware e via.
Non avevo pensato a verificare la lista di compatibilità di vmware (mea culpa
nmila volte) però verificando sul kernel presente in esx 3.5 ho visto che i
moduli per quello che ho preso (un normalissimo Silicon 3512) c'erano perciò mi
sembrava perfetto.
In più, sul sito del produttore del controller ho visto che c'erano anche i
driver per le redhat perciò ero più che tranquillo.... peccato che alla fine non
c'è verso di farglielo vedere e dubito di trovarne uno più compatibile di quello
con RH.
In ultimo non vorrei che i controller sata compatibili per vmware fossero di
quelli da 200€ in sù cosa che per me non risulterebbe fruibile, il controller
che ho preso io costa 30 €.

Comunque grazie del suggerimento.
Rizio
Gianfranco Bartolini
2011-05-16 11:04:38 UTC
Permalink
Post by Rizio
Non avevo pensato a verificare la lista di compatibilità di vmware (mea
culpa nmila volte) però verificando sul kernel presente in esx 3.5 ho
visto che i moduli per quello che ho preso (un normalissimo Silicon
3512) c'erano perciò mi sembrava perfetto.
Lascia perdere il kernel della service console, quello serve solo per il
boot iniziale poi in fase di caricamento prende il controllo il vmkernel
sul quale non metti le mani.
O il controller raid e' in HCL oppure nisba, con ESX non si discute ne'
si ricompila.
Post by Rizio
In ultimo non vorrei che i controller sata compatibili per vmware
fossero di quelli da 200€ in sù cosa che per me non risulterebbe
fruibile, il controller che ho preso io costa 30 €.
Se devi usare controller fake-raid da 30 euro e' meglio che non usi
nulla e ti appoggi su sata semplice, facendo dei buoni backup delle vm
su un nas esterno.

Comunque prima di fasciarti la testa cerca sulla HCL, se i controller
presenti costano tutti troppo hai sempre ebay come ultima spiaggia, dei
3ware, LSI o Adaptec si dovrebbero trovare a prezzi decenti.
--
Bye
Gianfranco Bartolini
(gianfranco punto bartolini at tiscali punto it)
Rizio
2011-05-16 12:21:30 UTC
Permalink
Post by Gianfranco Bartolini
Lascia perdere il kernel della service console, quello serve solo per il
boot iniziale poi in fase di caricamento prende il controllo il vmkernel
sul quale non metti le mani.
Si, questo è vero per quanto riguarda la parte relativa a vmware ma la macchina
sotto continua a funzionare normalmente come qualsiasi RH - parlando delle
versioni NON i (esx 3.5 e vShpere) - tant'è che ci installi sopra qualunque rpm
compatibile con le varie librerie che ha.
Post by Gianfranco Bartolini
O il controller raid e' in HCL oppure nisba, con ESX non si discute ne'
si ricompila.
Correzione: con vmkernel non si discute o si ricompila, con il resto della
macchina si discute tranquillamente come con qualunque altra redhat, fidati,
parlo per esperienza diretta
Post by Gianfranco Bartolini
Se devi usare controller fake-raid da 30 euro e' meglio che non usi
nulla e ti appoggi su sata semplice, facendo dei buoni backup delle vm
su un nas esterno.
Non mi preoccupa di avere un fakeraid perchè il carico sulla macchina è
assolutamente nullo rispetto a quello che può dare. Inoltre io lo uso per un
raid1 perciò mi preoccupa ancora meno.
Post by Gianfranco Bartolini
Comunque prima di fasciarti la testa cerca sulla HCL, se i controller
presenti costano tutti troppo hai sempre ebay come ultima spiaggia, dei
3ware, LSI o Adaptec si dovrebbero trovare a prezzi decenti.
Si, hai ragione, su eBya magari posso guardare in effetti.

Rizio
Gianfranco Bartolini
2011-05-16 15:00:02 UTC
Permalink
Post by Rizio
Si, questo è vero per quanto riguarda la parte relativa a vmware ma la
macchina sotto continua a funzionare normalmente come qualsiasi RH -
parlando delle versioni NON i (esx 3.5 e vShpere) - tant'è che ci
installi sopra qualunque rpm compatibile con le varie librerie che ha.
ESX *non* e' Linux.
Quella che tu vedi (la service console) e' solo una macchina
privilegiata che fornisce una shell di amministrazione. Il controller
dischi e' gestito dal vmkernel e come ti dicevo se lui non supporta
l'hardware installato non c'e' verso.
In service console puoi eventualmente smanettare per
abilitare/modificare servizi o pacchetti, ma non puoi cambiare in alcun
modo il supporto all'hardware.
E' l'ABC di ESX, ti consiglio d'iniziare a leggere la documentazione del
prodotto se vuoi evitare in futuro questa confusione.
Post by Rizio
Correzione: con vmkernel non si discute o si ricompila, con il resto
della macchina si discute tranquillamente come con qualunque altra
redhat, fidati, parlo per esperienza diretta
Quello che tu chiami il resto della macchina e' solo la service console.
Ti ripeto che per quel che riguarda i dischi non serve a nulla
ricompilare il kernel della service console, come hai potuto verificare
anche di persona.
Post by Rizio
Non mi preoccupa di avere un fakeraid perchè il carico sulla macchina è
assolutamente nullo rispetto a quello che può dare. Inoltre io lo uso
per un raid1 perciò mi preoccupa ancora meno.
E' sempre un discorso inutile, i fakeraid al 99% non funzionano (e per
fortuna).

Se pero' ti piace tanto smanettare (solo a casa e non in sala macchine
please) puoi guardare anche qua:
http://www.vm-help.com/esx/esx3.5/Whiteboxes_SATA_Controllers_for_ESX_3.5_3i.htm
--
Bye
Gianfranco Bartolini
(gianfranco punto bartolini at tiscali punto it)
Rizio
2011-05-17 07:06:01 UTC
Permalink
Post by Gianfranco Bartolini
ESX *non* e' Linux.
Se come *ESX* mi parli del kernel VMWARE sono d'accordo con te (e te l'ho
scritto) se come ESX parli del prodotto -cosa a cui mi riferivo io- la cosa è
diversa. Poi puoi chiamarla "service console", puoi chiamarla con tutti i nomi
che nei corsi vmware e nella doc ti hanno insegnato a fare, e com è giusto fare
del resto, che non ho problemi perchè ai fini pratici la macchina su cui fanno
girare il vmkernel è (era così per ESX 3.5 per lo meno, vSphere non la conosco
così bene) una RH moddata !
Poi se vogliamo fare la punta ai pali e scrivere tecnicismi da ingenieri va
bene, io ero solo molto pratico e non mi sentivo di dover far scuola a nessuno.
Post by Gianfranco Bartolini
Quella che tu vedi (la service console) e' solo una macchina
privilegiata che fornisce una shell di amministrazione. Il controller
dischi e' gestito dal vmkernel e come ti dicevo se lui non supporta
l'hardware installato non c'e' verso.
In service console puoi eventualmente smanettare per
abilitare/modificare servizi o pacchetti, ma non puoi cambiare in alcun
modo il supporto all'hardware.
Non mi sembra di aver detto il contrario, però se ti senti di ribadirlo perchè
magari non sono stato chiaro ok.
Come ho scritto nel post iniziale (e ho ribadito in qualche altro messaggio)
l'idea di fondo è avere un server che, a prescindere dagli host virtualizzati,
fornisca di base alcuni servizi fondamentali e le modifiche alla parte di
service console -così la chiamo correttamente e non entriamo in confusione-
erano per quello, non per modificare la parte relativa al kernel di vmware (mai
detto !)
Post by Gianfranco Bartolini
E' l'ABC di ESX, ti consiglio d'iniziare a leggere la documentazione del
prodotto se vuoi evitare in futuro questa confusione.
Io non ho nessuna confusione in testa, forse posso essermi spiegato in maniera
dubbia e non aver usato termini corretti in maniera "vmware compliant" ma non ho
alcuna confusione, nè nell'utilizzo di vmware -per quello che mi serve fare- nè
nella differenza tra i due diversi prodotti.
Post by Gianfranco Bartolini
Quello che tu chiami il resto della macchina e' solo la service console.
Ti ripeto che per quel che riguarda i dischi non serve a nulla
ricompilare il kernel della service console, come hai potuto verificare
anche di persona.
Ma non era assolutamente quello quello che ho detto io ! Non mi sono mai sognato
di scrivere che voglio far girare le macchine virtuali su dei controller che
vmware non vede. L'hai dedotto tu da non sò che mia frase.
Ripeto magari non mi sono spiegato bene ma io non ho mai parlato di far vedere i
controller al kernel *vmware* ma ho sempre e solo parlato della parte RH su cui
il vmkernel si appoggia.
Post by Gianfranco Bartolini
E' sempre un discorso inutile, i fakeraid al 99% non funzionano (e per
fortuna).
Mah, questa non l'ho capita nel contesto ma dalla piega che ha preso questo
scambio non mi interessa nemmeno farlo e se vogliamo fare delle chiacchiere da
bar possiamo proseguire.
Post by Gianfranco Bartolini
Se pero' ti piace tanto smanettare (solo a casa e non in sala macchine
http://www.vm-help.com/esx/esx3.5/Whiteboxes_SATA_Controllers_for_ESX_3.5_3i.htm
Grazie del link, ci dò un'occhiata per valutare eventualmente l'acquisto di un
altro controller, però non ho bisogno che tu mi venga a spiegare la differenza
che passa dalla mia cantina alla sala server in cui lavoro perciò rileggiti il
*titolo* del post e abbandoniamo le polemiche e gli insegnamenti da gran pà che
non ce n'è bisogno eh.

Rizio
Gianfranco Bartolini
2011-05-17 14:44:45 UTC
Permalink
Post by Rizio
Post by Gianfranco Bartolini
ESX *non* e' Linux.
Se come *ESX* mi parli del kernel VMWARE sono d'accordo con te (e te
l'ho scritto) se come ESX parli del prodotto -cosa a cui mi riferivo io-
la cosa è diversa. Poi puoi chiamarla "service console", puoi chiamarla
Non ci siamo.
Post by Rizio
con tutti i nomi che nei corsi vmware e nella doc ti hanno insegnato a
fare, e com è giusto fare del resto, che non ho problemi perchè ai fini
pratici la macchina su cui fanno girare il vmkernel è (era così per ESX
3.5 per lo meno, vSphere non la conosco così bene) una RH moddata !
Poi se vogliamo fare la punta ai pali e scrivere tecnicismi da ingenieri
va bene, io ero solo molto pratico e non mi sentivo di dover far scuola
a nessuno.
Nessuno ti vuol fare scuola, scrivere le cose precisamente come stanno e
come vanno dette non e' fare scuola ne' fare la punta ai pali ma e' il
modo per poter dare una mano nella maniera piu' chiara e corretta, non
per niente siamo in un ng tecnico. Mi spiace per te se questo non ti va
a genio e ti mette a disagio ma non posso farci nulla.

Per tornare al discorso, ti faccio notare per l'ultima volta che
continui a sbagliare approccio.
Non e' il vmkernel a girare dentro la "RH moddata", e' esattamente il
contrario, da qui il motivo per cui se vmkernel non supporta raid questo
te lo vedi riflesso anche nella service console.
Vedi quest'ultima come una macchina virtuale "speciale" (e dalla 4.0 e'
veramente cosi') e sara' tutto piu' chiaro.

Poi se vuoi capire bene, se invece vuoi continuare a sostenere che non
e' cosi' sei liberissimo di farlo basta pero' che non accusi altri di
saccenza solo perche' ti fanno notare dove sbagli, tutto qui.
Post by Rizio
Grazie del link, ci dò un'occhiata per valutare eventualmente l'acquisto
di un altro controller, però non ho bisogno che tu mi venga a spiegare
la differenza che passa dalla mia cantina alla sala server in cui lavoro
perciò rileggiti il *titolo* del post e abbandoniamo le polemiche e gli
insegnamenti da gran pà che non ce n'è bisogno eh.
Non mi pareva di averti dato del cantinaro ne' era mia intenzione, mi
spiace ma stai travisando di brutto il senso della discussione.
Comunque per quel che mi riguarda ora gli elementi li hai, possiamo
continuare volentieri con toni piu' tranquilli oppure finirla qui, come
preferisci.
--
Bye
Gianfranco Bartolini
(gianfranco punto bartolini at tiscali punto it)
Continua a leggere su narkive:
Loading...